sabato 9 marzo 2013

Dote Lavoro Regione Lombardia: Inserimento e Reinserimento lavorativo

Dote Lavoro - Inserimento e Reinserimento lavorativo persone svantaggiate
Una grande opportunità grazie a Regione Lombardia.

Gli obiettivi previsti dall’intervento sono:
  • sostenere ed accrescere l’occupazione, attraverso l’inserimento e/o il reinserimento lavorativo delle persone in condizione di svantaggio.
  • rafforzare le competenze dei lavoratori e delle lavoratrici a seguito di inserimento o reinserimento lavorativo.

Beneficiari
I beneficiari dei contributi sono le imprese private, di qualsiasi dimensione e settore di attività, con sede legale e/o operativa nel territorio della Regione Lombardia che decidano di assumere un lavoratore compreso in una delle categorie destinatarie.
Tali imprese devono avere una posizione regolare con la normativa vigente sul Mercato del Lavoro e non devono avere in atto sospensioni dal lavoro ovvero non aver proceduto a riduzioni di personale o a licenziamenti collettivi negli ultimi 12 mesi, salvo che l’assunzione non avvenga ai fini di acquisire professionalità diverse da quelle dei lavoratori interessati alle predette riduzioni o sospensioni.

Destinatari

  • Donne/uomini residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego ai sensi del d.lgs 181/2000, con decorrenza dello stato di disoccupazione da oltre12 mesi.
  • Donne/uomini over 50, residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego ai sensi del d.lgs 181/2000, con decorrenza dello stato di disoccupazione da oltre 6 mesi.
  • Donne/uomini over 45, residenti o domiciliati in Lombardia, in stato di disoccupazione in possesso di un titolo di studio inferiore al diploma di istruzione di secondo ciclo o alla qualifica professionale, iscritti all’elenco anagrafico del Centro per l’Impiego ai sensi del d.Lgs 181/2000, con decorrenza dello stato di disoccupazione da oltre 6 mesi.
Sono esclusi dagli interventi di cui al presente Avviso:
  • i lavoratori disoccupati in mobilità in deroga e gli iscritti alle liste di mobilità ordinaria ex L.223/91 e ex L.236/93 e coloro che hanno presentato domanda di mobilità ordinaria o in deroga, in quanto destinatari della Dote Lavoro Riqualificazione e Ricollocazione di cui al DDUO del 27 marzo 2012, n. 2609 e successive modifiche e integrazioni.
  • i lavoratori che prestano attività lavorativa presso l’impresa in regime di somministrazione, ai sensi degli artt. da 20 a 28 del D.Lgs n. 276/2003 e successive modifiche e integrazioni.
Caratteristiche della dote.
La dote prevede due tipologie di interventi entrambi diretti alle imprese:
  • Incentivo economico per le imprese che assumono le persone con i requisiti previsti con contratto di lavoro subordinato, sia full time che part-time, non inferiore ai 12 mesi a partire dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul BURL e fino al 30 settembre 2013;
  • Voucher per servizi di Formazione destinato al lavoratore assunto, per percorsi di qualificazione e riqualificazione, a seguito di richiesta dell’impresa stessa. La richiesta del voucher è facoltativa.
Incentivo economico
L’incentivo economico base riconosciuto all’impresa è pari ad € 8.000
Tale incentivo può essere maggiorato a secondo del target dei destinatari e del contratto di lavoro sottoscritto con il lavoratore secondo quanto indicato nella tabella seguente:

TIPOLOGIA DI DESTINATARI BONUS BASE MAGGIORAZIONE CONTRATTO A TEMPO INDETERMINATO
Donne/uomini in stato di disoccupazione con una anzianità di iscrizione al Centro per l’Impiego ai sensi del d.lgs. 181/2000, da oltre 12 mesi 8.000,00
Donne/Uomini over 50 in stato di disoccupazione con una anzianità di iscrizione al Centro per l’Impiego ai sensi del d.lgs. 181/2000, da oltre sei mesi 8.000,00 2.000,00 2.000,00
Donne/uomini over 45, in stato di disoccupazione con una anzianità di iscrizione al Centro per l’impiego ai sensi del d.l.gs 181/2000 da oltre sei mesi, in possesso di un titolo di studio inferiore al diploma di istruzione di secondo ciclo 8.000,00 2.000,00 2.000,00

Ad ogni singolo datore di lavoro non possono essere concessi contributi maggiori di euro 500.000,00 (cinquecentomila).
L’incentivo è erogato in regime di esenzione ex Regolamento (CE) n. 800/2008.

Voucher formativo
Il voucher formativo ha un valore massimo di € 2.000. I servizi formativi scelti dal datore di lavoro devono essere coerenti con le necessità di accrescimento/miglioramento delle competenze del lavoratore assunto, nel quadro del profilo professionale per il quale il lavoratore lo stesso è inquadrato.
Il datore di lavoro individua i servizi formativi tra quelli inseriti nell’offerta formativa degli operatori accreditati ai servizi di istruzione e formazione professionale, iscritti all’Albo regionale. L’Albo regionale degli operatori accreditati è consultabile al seguente indirizzo: www.lavoro.regione.lombardia.it.
I servizi formativi dovranno essere totalmente erogati/fruiti entro il primo anno di assunzione del lavoratore. La conclusione dei servizi formativi deve in ogni caso avvenire entro il 31 ottobre 2014. La valorizzazione del voucher formativo prevede il riconoscimento dei soli costi di frequenza alle attività formative.
Il contributo è erogato in regime de minimis, ex Regolamento (CE) n. 1998/06.
Presentazione della domanda
La domanda di dote può essere presentata, a partire dalle ore 12 del 15 gennaio 2013 fino al 30 settembre 2013, mediante il sistema informativo Gefo.
Procedura per la richiesta dell’INCENTIVO ECONOMICO
Le imprese richiedenti l’incentivo economico assunzionale dovranno allegare la seguente documentazione:
copia della lettera di assunzione sottoscritta dall’impresa e dal lavoratore;
copia del modello unificato LAV di assunzione e relativo ID identificativo;
documento “Stato occupazionale” che attesta il possesso da parte del lavoratore del requisito di disoccupazione al momento dell’assunzione.

Procedura per la richiesta del VOUCHER DI FORMAZIONE
Le imprese richiedenti il voucher formativo dovranno allegare la seguente documentazione:
  • il nominativo del lavoratore/lavoratrice destinatario del voucher, il percorso formativo individuato, l’ente erogatore ed il costo del percorso formativo;
  • dichiarazione ai sensi del DPR 445/2000 e successive modifiche ed integrazioni che informi su eventuali aiuti “de minimis”, ricevuti nell’arco degli ultimi tre esercizi finanziari e che attesti di non rientrare nelle specifiche esclusioni di cui all’art.1 del Reg. (CE) medesimo.
A seguito del ricevimento della domanda di incentivo assunzionale e di voucher formativo, corredata di tutti i dati e della documentazione sopra richiamata, il sistema, provvederà a verificare la completezza delle informazioni ricevute e la disponibilità delle risorse ai fini della successiva assegnazione del voucher, che avverrà mediante procedura a sportello

Liquidazione e pagamento della dote
Procedura per la liquidazione dell’INCENTIVO ECONOMICO
La richiesta di liquidazione dell’incentivo economico assunzionale, che dovrà essere presentata entro il 30 ottobre 2014, sarà effettuata direttamente dall’azienda attraverso il sistema GEFO previa presentazione della seguente documentazione:
  • dichiarazione comprovante il costo salariale lordo durante l’assunzione
  • cedolini paga mensili
  • copia bonifico comprovanti il pagamento dei cedolini paga mensili
  • copia modello F 24 quietanzato o accompagnato da estratto conto
  • copia prospetto nominativo dei lavoratori per cui sono stati versati i contributi con i relativi importi, la cui somma deve coincidere con quanto riportato nel modello F24
  • dichiarazione di avere conto dedicato.
Procedura per la liquidazione del VOUCHER FORMATIVO
La richiesta di liquidazione del voucher formativo, che dovrà essere presentata entro 60 giorni dalla chiusura dell’attività e comunque entro il 30 ottobre 2014, sarà effettuata direttamente dall’azienda attraverso il sistema GEFO previa presentazione della seguente documentazione:
domanda di liquidazione per l’importo di voucher assegnato
fatture quietanzate emesse dall’organismo di formazione e intestate all’impresa per i corsi fruiti, riportanti il costo del corso erogato copia di estratto conto o bonifico o prova dell’avvenuto pagamento
dichiarazione della frequenza riportanti i dati identificativi del partecipante, il titolo del corso con relativa durata, l’organismo di formazione, la sede e il periodo di svolgimento.

Contatti e richieste informazioni
Call Center dote: 800.318.318 (attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 18.00);
e-mail: dotesvantaggiati@regione.lombardia.it

Tipoligia: Bandi Europei
Scadenza: Temporale
Data chiusura: 30-09-2013

link:
http://www.lavoro.regione.lombardia.it/cs/Satellite?c=Attivita&childpagename=DG_IFL%2FWrapperBandiLayout&cid=1213575659446&p=1213575659446&packedargs=menu-to-render%3D1213276890881&pagename=DG_IFLWrapper