martedì 18 giugno 2013

Regione Lombardia: approvata la Legge sulla riduzione dei costi della politica con un taglio secco del 50%

La Lombardia è la Regione più virtuosa d'Italia! Approvata la Legge sul taglio dei costi della politica con un taglio secco del 50, portando il costo del Consiglio Regionale da 29 milioni a 14,5 milioni di euro. Il Consiglio Regionale Lombardo costerà quindi solo 1,4 € a cittadino all'anno, il più basso d'Italia. Spese funzionamento dei gruppi -86%, spese per il personale -55%, taglio di 5.000 € ai consiglieri regionali e conferma dell'abolizione del vitalizio e del trattamento di fine rapporto. Un risparmio di 72,5 milioni di € a legislatura!

I risparmi che  otteniamo dai tagli ai costi della politica sono superiori a quanto ci chiedevano anche gli esponenti del movimento 5 stelle, che due anni fa presentarono sul tema un progetto di legge di iniziativa popolare.
La proposta dei grillini prevedeva un risparmio massimo annuo di 11 milioni e 600 mila euro all'anno per un totale nella legislatura di 58 milioni di euro. Il progetto di legge approvato oggi prevede un risparmio annuale ancora maggiore: 14 milioni e 500 mila euro all'anno per un risparmio complessivo nell’intera legislatura di 72,5 milioni di euro. Si tratta di 14,5 milioni di risparmio in più rispetto a quanto proposto dal movimento 5 stelle. Comprendiamo quindi la difficoltà in cui si dibattono oggi i grillini qui al Pirellone, ormai con le armi spuntate…
La Lombardia ha fatto la propria parte, andando anche oltre le richieste del governo e portandola...
 a essere, ancora un volta, la regione più virtuosa d’Italia e per i consiglieri regionali, quella con lo stipendio più basso tra tutte le regioni italiane. Ora tocca agli altri e soprattutto tocca al Parlamento; a quando il taglio del numero dei parlamentari e del relativo stipendio?  A quando il taglio dei super stipendi di magistrati, grandi burocrati di stato e compagnia cantante?